Eugenia Post Meridiem, Marco Tindaglia con Masa Kamaguchi, Boccanegra. I concerti alle Giornate dell’Andersen

Inserito il 31 Agosto 2020

In occasione del 53° Premio “Hans Christian Andersen – Baia delle Favole”, sabato 5 e domenica 6 settembre 2020 Sestri Levante ospiterà le Giornate dell’Andersen, due giorni di eventi per grandi e piccini, dedicati a Gianni Rodari per il centenario della sua nascita.

Sarà un momento di festa per Sestri Levante, un’occasione speciale in cui si alterneranno laboratori e spettacoli per bambini e famiglie, artisti di strada, la cerimonia di consegna del Premio e alcuni appuntamenti di teatro e musica.

Molti gli eventi e per la musica tre eccellenze genovesi ai Ruderi di Santa Caterina e nella Baia del Silenzio: Eugenia Post Meridiem, la band che propone psichedelia, rock, soul, pop alternativo e una scrittura raffinata, Boccanegra, che vedrà sul palco una formazione a quattro per offrire al pubblico alcuni estratti dell’album inedito “Boccanegra to you”, il primo da solista in studio, e il chitarrista Marco Tindiglia con Masa Kamaguchi, contrabbassista giapponese tra i più richiesti a livello europeo in un concerto tra tradizione e sperimentazione, tra il jazz più noto e i suoni inediti di progetti recenti.

Sabato 5 settembre, ore 22.00, Ruderi di Santa Caterina

EUGENIA PM END SUMMER CONCERT

Gli Eugenia Post Meridiem sono realtà e immaginazione, insieme sul palco. Fra echi storici e suoni internazionali, fra radici profonde e distruzione di confini, si muove il gruppo nato nel 2017 e formato dai giovanissimi Eugenia Fera, Giovanni Marini, Matteo Traverso e Matteo Gherardi. La band genovese, con la sua navicella spaziale di suoni e visioni, fra psichedelia, rock, soul, pop alternativo e una scrittura raffinata, riconducibile per l’appunto a un cantautorato più sperimentale, si esibirà nella magia dei Ruderi di Santa Caterina in un concerto dal vivo e contemporaneamente in streaming.

Come dice Eugenia Fera, la voce eterea del gruppo, “siamo una barca alla ricerca di una bellezza non materiale, vedremo dove arriveremo seguendo le onde”.

Domenica 6 settembre, ore 20.30, Ruderi di Santa Caterina

BOCCANEGRA

Il liveBoccanegra delle Giornate dell’Andersen avrà un valore speciale perché sarà il primo dal vivo dopo la quarantena e perché per la prima volta l’artista porterà sul palco alcuni pezzi del nuovo album, il primo da solista, inciso nel 2019.

La band con cui suonerà è formata da Filippo Cuomo (basso synth, tastiere), musicista d’eccezione, produttore del disco e membro degli Uppertones, Simone Cosso (chitarra) e Matteo Salomone (batteria).

Oltre ai pezzi dell’album, centrati su sonorità brit-pop, riproporrà riarrangiate alcune canzoni del vecchio repertorio, come Tale Quale e Zucchero Candito.

“L’esecuzione dal vivo è l’ultima fase della produzione di un brano: se la sua invenzione può avvenire dovunque e la sua registrazione si fa in studio, la sua anima tuttavia rimane sospesa fino alla presentazione davanti al pubblico; in quel momento il pezzo si realizza e trova un’identità nel rapporto con lo spettatore” ha dichiarato Boccanegra in attesa di presentarsi a Sestri Levante.

Domenica 6 settembre, ore 22.00, Baia del Silenzio (Sala Agave in caso di pioggia)

KAMATINDI – Masa Kamaguchi – contrabbasso / Marco Tindiglia – chitarra

Chitarra e contrabbasso s’incontrano per dar vita a un dialogo profondo, uno scambio di idee a cavallo fra tradizione e sperimentazione, fra il jazz più noto e i suoni inediti di progetti recenti. I protagonisti di questo viaggio musicale sono Marco Tindiglia, chitarrista genovese e direttore artistico del Gezmataz Festival & Workshop, e Masa Kamaguchi, contrabbassista giapponese tra i più richiesti a livello europeo.

I due musicisti, affiatati amici, creano uno spettacolo che è frutto di un ventennio di collaborazione, nonché dei rispettivi lavori con altri artisti di fama internazionale. Un concerto di largo respiro, lontano dalla sola esecuzione di standard più o meno conosciuti, che porta con sé le influenze delle esperienze statunitensi dei due musicisti, il rigore giapponese del contrabbasso di Masa Kamaguchi e i suoni ricercati della chitarra di Marco Tindiglia.

EVENTI GRATUITI, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA A PARTIRE DAL 31 AGOSTO

Tutti gli appuntamenti delle Giornate dell’Andersen sono gratuiti ma, per una corretta gestione degli spazi in rispetto dell’attuale emergenza sanitaria, è obbligatoria la prenotazione e i posti sono limitati.

Le prenotazioni sono online e aperte da lunedì 31 agosto sulla piattaforma Eventbrite e su andersensestri.it

Per ogni evento sono possibili al massimo due prenotazioni a persona (fino a esaurimento posti) e fino a tre ore prima dell’inizio.

Ricordiamo che dalle 18.00 alle 6.00 è obbligatorio l’uso della mascherina anche in luoghi all’aperto. Gli spettatori saranno distanziati adeguatamente e, solo una volta seduti, potranno toglierla.

Il 5 e il 6 settembre, dalle 20.00 alle 00.00, al Teatro Arena Conchiglia sarà inoltre possibile seguire le dirette in streaming delle due serate: parte degli eventi in programma e i concerti in versione integrale. Capienza: 150 persone, accesso consentito fino a esaurimento posti, senza prenotazione.

Sul sito www.andersensestri.it il programma scaricabile.

Eugenia Post Meridiem

Marco Tindaglia con Masa Kamaguchi

Boccanegra